martedì 9 ottobre 2012

Savoiardi Siciliani

L'autunno e' arrivato!!!!^^
Penserete che sia pazza lo so.
Non so voi ,ma in questo momento in cui N-I-E-N-T-E e' piu' sicuro,almeno il tempo ,le temperature, le stagioni non devono abbandonarmi...
Scusate ma con quello che sta succedendo qui dalle mie parti,dove fabbriche aperte da 40 anni chiudono lasciando piu' di 200 operai con rispettive famiglie a casa mi sta dando moooolto da pensare...Spero che tutto il polverone e le favole,le accuse le scuse che lanciano  in quel circo chiamato parlamento T-R-O-V-I presto una soluzione.Scusate per lo sfogo.....ma quando ce vo ce vo....

                                                                           
I Savoiardi sono dei biscotti molto leggeri e friabili, di forma oblunga, preparati con un impasto nel quale gli albumi, montati separatamente a neve, apportano una notevole leggerezza. Durante la cottura, le bollicine d'aria si dilatano facendo gonfiare i biscotti, che così assumono la tipica consistenza spumosa. 
I "Biscotti di Savoia" videro la luce nel tardo Medioevo, e furono creati dal cuoco della corte di Amedeo VI, per un fastoso pranzo organizzato in onore dell’eccezionale visita del re di Francia (ca. 1348). In seguito, grazie al successo ottenuto nel memorabile banchetto, questi biscotti fregiati del nome di “Savoiardi”, vennero adottati “ufficialmente” dalla Reale Casa Savoia diventando golosità molto ambita dai giovani eredi della dinastia. Una ricetta cinquecentesca ne indica la composizione: «Si fanno con poca farina, albume d'uovi e zucchero. 

 La ricetta di questi savoiardi Siciliani,con la quale vorrei partecipare a questo CONTEST organizzato da MOLINO CHIAVAZZA,a  differenza dei classici savoiardi sono piu' corposi,adatti all'inzuppo,davvero ottimi.

Io ho dimezzato le dosi e mi sono venuti 24 savoiardi lunghi 10 cm lrghi 4.

Ingredienti:

10 uova intere + 2 tuorli                        io 5 uova +1 tuorlo
350 gr di zucchero                                io 195 gr di zucchero
350 gr di farina  Molino Chiavazza        io 195 gr di farina Molino Chiavazza
sale qb                                                 sale qb
zucchero al velo qb                              zucchero al velo qb
                                                            io 1 bustina vanillina

Procedimento:

Dividete i tuorli dagli albumi.Insererite gli albumi in un baule di una planetaria,azionate al massimo unendo un pizzico di sale e aggiungendo in 3 riprese 170 gr zucchero.Fate rassodare perfettamente.
Montate  i tuorli unendo i restanti 25 gr di zucchero.Unite questo composto agli albumi delicatamente mescolando dal basso verso l'alto,versate poco alla volta la farina setacciata continuando a girare.Una volta finito otterrete un composto cosi'.

Inserite l'impasto dentro una sac a poche con beccuccio liscio e largo 2 cm,poi prendete due leccarde e rivestitele di carta forno,accendete a 180°.Formate delle strisce lunghe circa 10 cm,leggermente distanziate perche' cresceranno un po di volume.Cospargetele di zucchero al velo.

Lasciateli cuocere per una ventina di minuti a forno statico.

 

Con questa ricetta partecipo al contest del 
Molino Chiavazza







12 commenti:

  1. Hai ragione è proprio un circo,ma ahimè proprio in loro non ripongo nessuna speranza!Capisco lo sfogo,è inutile far finta di niente,questa situazione impensierisce chiunque!Ma consoliamoci con questa certezza,i savoiardi e che savoiardi!In bocca al lupo per il contest!Un abbraccio!!

    RispondiElimina
  2. Ti sono venuti una meraviglia *_* sei bravissima!
    Tiziana

    RispondiElimina
  3. sono bellissimi e ti copio la ricettina ..
    brava
    baci

    RispondiElimina
  4. non ho mai nemmeno preso in considerazione l'idea di fare i savoiardi in casa...ma dalla foto, ecco sento il profumo e mi sa mi sa che li provo ^_^in bocca al lupo:)

    RispondiElimina
  5. Che meraviglia... le foto poi. Bellissime.

    RispondiElimina
  6. che spettacolo li provo ! brava !

    RispondiElimina
  7. Guarda, mi unisco a te nello sfogo!!!! Poi vorrei unirmi a te per finire i savoiardi.... sono spettacolari! Io oggi ho postato il tuo pan di spagna alla panna. Da quanod l'ho scoperto non posso più farne a meno!!!!!! Vieni a darci un'occhiata?

    RispondiElimina
  8. Ciao Francy!! Ti ringrazio innazitutto per avermi scritto quel pensiero carino e per esserti ricordata :-) sono stati mesi super incasinati ma ora spero che si tranquillizzi il tutto e spero di poter dedicare più tempo anche al blog e soprattutto a leggere il tuo ;-).. sei sempre la migliore.. questi savoiardi devono essere buonissimiiiii!!
    Un bacione grandissimo a presto!! Sarah

    RispondiElimina
  9. i savoiardi che noi piemontesi mettiamo sempre dappertutto.ottimi e fatti in casa non c'è paragone!

    RispondiElimina
  10. i savoiardi fatti in casa!!! ma che bontà. voglio provarli!!!
    visitando il blog del mulino di chiavazza, sono arrivata fino al tuo blog.
    complimenti x i savoiardi golosissimi e in bocca al lupo x il contest
    se ti va, passa a visitare il mio blog
    www.cucinaperamore.blogspot.com
    ciao claudia

    RispondiElimina
  11. questi biscotti mi fanno ricordare la mia nonna.... bellissimi e tanto golosi, complimenti Francy!!!!

    RispondiElimina